Being “Morganic” in Rome 🇺🇸🇮🇹

🇺🇸This is from a post in my old blog as an introduction to living organically in Rome (before I became even more passionate about it and fully immersed myself into this journey of health, nutrition and holistic wellness.) I wrote it about a year ago and although my library has expanded and my kitchen is home to a number of new appliances- the rest still holds true.


Rome has been considered, on many levels, one of the most hedonistic cities in the world. Just take a look at the latter part of the Roman Empire. Hedonism, as defined, is “the school of thought that argues that pleasure is the most important intrinsic good.” In other words, hedonism is the pursuit of pleasure- and to be honest, I moved to Rome in exactly that: the pursuit of pleasure. Needless to say, I found what I was looking for. My life in Rome, for the last five years, has been a decadently self-indulgent feast of delights.

Rome is thrilling- it’s exciting. It is beautiful and delicious…a city just begging to be devoured. The food is exquisite- refined and satisfying. Campari cocktails on a rooftop garden on a warm summer evening can be better than sex, and what is more gratifying than a plate of Tonnarelli Cacio e Pepe and a bottle of Barolo in a quaint trattoria on a winter’s eve? An unbridled pleasure exists in simply walking around Rome for even half a day- winding through crowded vicolettos, between Bernini fountains and Michelangelo masterpieces. Significant art is abundant, history is rich and passion is profuse. In Rome, beauty abounds…and so does the cigarette smoke. Which brings me to my next point.

Life, in Italy, is about enjoying the moment. Which is great. However, enjoying the moment doesn’t necessarily mean living to see “tomorrow.” Therefore, after a number of years living in an unadulterated hedonistic fashion (of which I regret not a single moment), I decided to take a step back, read a few books, and reconsider a number of the choices I was making when it came to what I was (and was not) putting into my body. And as my research concludes, I was doing a pretty good job at treating my body like a trashcan, as opposed to a temple. Then my daughter was born, my life and priorities were turned upside-down (or right side up?) and it was then that I knew some major changes had to be made.

I have been a vegetarian since I was about three and suffice it to say that there has always been something inherently granola-y about me. Therefore, I took it upon myself to consult some of my fellow tree-hugging friends (mainly located in California) and embarked upon my most recent adventure: super-juicing, alkaline eating, ecologically friendly household product buying, seed sprouting, organic farming, raw nut milk making, homeopathic, pH mania.

I know this seems extreme, and it probably is. However, I’ve come to appreciate the fact that “green living” is nearly as addictive as MSG, aspartame, caffeine, additives, flavor enhancers and genetically engineered food products. With the expansion of knowledge and heightening of awareness, it has become increasingly evident that the “dolce vita” doesn’t really go hand-in-hand with a “healthy vita”…and Rome is not the easiest of cities in which to begin a naturally wholesome journey. But then again, nothing is impossible.

Admittedly, I am only at the very beginning of a long process of innumerable lifestyle changes. But I have, in the meantime, unearthed feasible ways in which in which to establish a balance between hedonism and health. Below, I have put together a list and tips for anyone (expat or Italian) interested in, or searching for, ways in which to live and eat sustainably in Rome- despite the abundance of tempting cafés, pizzerie, trattorie, osterie, and ristoranti- and lack of accessible organic farmers and Whole Foods markets.

Books. An introduction. Lifestyle. Diet. Well-being in general:

The China Study by T. Colin Campbell PhD (An incredibly important and sometimes terrifying book on health, diet and, nutrition. A game changer.)
The pH Miracle by Shelley Redford Young and Dr. Robert O. Young (To be read with a bit of skepticism but will get you on the right track)
Crazy Sexy Diet by Kris Carr (Kris, from what I understand, has begun an entire movement…and her story may change your life)

Cookbooks:

Crazy Sexy Kitchen by Kris Carr (with Chef Chad Sarno)
Raw Food Kitchen by Dunja Gulin
The Oh She Glows Cookbook by Angela Liddon
Choosing Raw by Gena Hamshaw
The Wheatgrass Book by Dr. Ann Wigmore

Sites:

http://www.detoxinista.com (some of the best recipes I have found thus far ranging from paleo, grain free, vegan, vegetarian and raw. Also a number of great recipes for babies. *Note: the pumpkin spice muffins- and their variations- are to die for)
http://www.kriscarr.com (recipes, tips, recommendations and inspiration. She’s also great to follow on Facebook)
http://www.officinanaturae.com (awesome eco-friendly household products and cosmetics delivered right to your door)
http://www.thisrawsomeveganlife.com (vegan recipes)
http://www.alkalinesisters.com (alkaline “basico” diet information and recipes)
http://www.101cookbooks.com (one of my all-time favorite recipe sites- even before this crazy raw vegan phase. Everything is delicious and the site is beautifully done)

Tools:

Blender (Classic KitchenAid received as a wedding gift, along with the KitchenAid Artisan Stand Mixer which I use for baking)
Juicer (I upgraded from a centrifugal juicer to a masticating juicer and I love it. The juicing culture in Italy is pretty much inexistent so it took a while to make this choice, while comparing and contrasting with the abundant brands, styles and types in America) It’s a Hotpoint Ariston SJ4010 AXO bought at http://www.euronics.it)
Wheatgrass Juicer (Mine is a Lexen bought from http://www.amazon.co.uk)
Seed sprouter (Seed sprouter is a Geo 3-tier, bought at NaturaSi….see below.
Wheatgrass sprouter (Lexen wheatgrass sprouter and kit bought on http://www.amazon.it)
Dehydrator (my latest splurge). (I ordered an Excalibur (recommended by Kris Carr), 5 tiered dehydrator from http://www.ukjuicers.com. They also sell seeds, sprouters, and a number of other great appliances and products. Delivery is free for orders over £250).

Natural “bio” Supermarkets and shops in Rome:

  • NaturaSi (Organic supermarket chain selling a wide variety of organic veggies, baking supplies, prepackaged food, oils, seeds, grains, spices, household and cosmetic products, etc. I make a weekly trip to my local shop. http://www.naturasi.it)
  • La Capra Rampante (Another great organic supermarket with an array of products, many differing from those of NaturaSi. They also have freshly baked goods and a great selection of organic cosmetic and beauty products. http://www.lacaprarampante.com)
  • Castroni (Rome’s most famous international supermarket and specialty shop chain known for its delicious coffee and Italian and exotic food products. It’s where I buy most of my spices, coconut milks and oils, nuts, dates, and seeds. There are locations scattered throughout the city. http://www.castroni.it)
  • For everything else: amazon.co.uk (and sometimes amazon.it) A life saver!!

Organic Handmade Cosmetics and Hair and Body Care Online/Delivery:

Double B Tailored Beauty http://www.tailoredbeauty.bio Natural, safe, healthy, artisan, beautifully packaged, organic products. I swear by them and FINALLY, the site is up for online orders and delivery.

Organically farmed produce delivery:

Zolle.it Zolle is a delivery service sourcing fresh and processed food in Rome, working with small and medium organic farmers located in the countryside around Rome’s Lazio region. All farmers involved adopt non-intensive production methods and adapt to seasonal cycles and regional varieties of produce. Products include: fruit, vegetables, eggs, meat, wine, honey, cheese, juices, bread, jams and pasta. I have a standing order, delivered once a week to my front door containing 7 variations of veggies *depending on what’s in season, 3 fruits, 2 cheeses and 6 eggs for less than 40 Euros.

*Then again, we are talking about ITALY, aren’t we? PM me for my recommendations of the best pizza around and I’ll be happy to oblige. Everything in moderation. Even hedonism.

🇮🇹Questo è un post preso dal mio vecchio blog, come una introduzione a vivere “organicamente” a Roma (prima di diventare così appassionata di queste cose e completamente immersa in questo viaggio di salute, nutrizione e benessere olistico). L’ho scritto circa un anno fa, e sebbene la mia libreria si è incrementata di nuovi testi e la mia cucina di nuovi elettrodomestici, il resto ancora vale.


Roma è stata considerata, sotto molti aspetti, una delle città più edonistiche del mondo. Basta guardare a l’ultima parte dell’Impero Romano. Edonismo, così come definito, è “la scuola di pensiero che sostiene che il piacere è il più importante bene intrinsico”. In altre parole, l’edonismo è la ricerca del piacere, e per essere onesti, ho ritrovato a Roma esattamente questo: la ricerca del piacere. Senza bisogno di dire altro, ho trovato quello che stavo cercando. La mia vita a Roma, negli ultimi cinque anni, è stata in modo decadente un banchettare di delizie.

Roma è entusiasmante – è eccitante. È bellissima e deliziosa, una città che chiede solo di essere divorata. Il cibo è squisito, raffinato e soddisfacente. Un campari cocktail sulla terrazza in un pomeriggio tiepido d’estate può essere meglio del sesso, e cosa può essere più gratificante di un piatto di tonnarelli cacio e pepe e di una bottiglia di barolo in una pittoresca trattoria alle porte dell’inverno? Uno sfrenato piacere si ottiene semplicemente camminando in giro per Roma, tra tortuosi vicoletti, fontane del Bernini e i capolavori di Michelangelo. L’arte non manca, la storia è ricca e la passione è copiosa. A Roma la bellezza abbonda, e così anche il fumo di sigarette. Il che mi porta al prossimo punto.

La vita, in Italia, è godersi il momento. Il che è fantastico. Tuttavia, godersi il momento non significa necessariamente vivere senza pensare al domani. Dunque, dopo un po’ di anni vissuti lasciandomi trasportare dal fascino dell’edonismo (del quale non mi pento neanche un momento), ho deciso di fare un passo indietro, leggere un po’ di libri e riconsiderare le scelte che ho preso circa cosa mettere (o non mettere) nel mio corpo. E come concludono le mie ricerche, stavo facendo un ottimo lavoro per trasformare il mio corpo in un secchio dell’immondizia, l’opposto di un tempio. Quando mia figlia è nata, la mia vita e le mie priorità si sono capovolte (nel senso giusto?!) ed è stato a quel punto che ho capito di dover cambiare qualcosa.

Sono vegetariana da quando avevo tre anni ed è sufficiente per dire che c’è sempre stata qualcosa un pochino “hippie” dentro di me. Quindi, l’ho fatto mio e ho consultato alcuni dei miei amici più cari (principalmente basati in California) e mi sono imbarcata nella mia recente ultima avventura: super- succhi, mangiare alcalino, acquistare prodotti per la casa ecologici, coltivare semi, utilizzare prodotti provenienti da agricolture biologiche, bere latte di noci grezze, prodotti omeopatici e mania del PH.

So che questo sembra estremo e probabilmente lo è. Tuttavia ho capito che “vivere verde” da dipendenza tanto quanto l’aspartame, la caffeina, gli additivi e genericamente i prodotti alimentari geneticamente modificati. Con l’accrescere della conoscenza e la sensibilizzazione della mia opinione, è diventato sempre più evidente che “la dolce vita” non va di pari passo con una vita sana… Roma non è tra le città più facili in cui iniziare un viaggio “naturalmente sano”. Ma niente è impossibile.

Certo, io sono solo all’inizio di un lungo processo di innumerevoli cambiamenti di stili di vita. Ma ho, nel frattempo, portato alla luce i progressi realizzabili in cui trovare un equilibrio tra l’edonismo e la salute. Qui di seguito ho inserito suggerimenti per chiunque che abbia interesse, o sia alla ricerca, di modi per vivere, mangiare in modo sostenibile a Roma – nonostante i numerosi invitanti caffè, pizzerie, trattorie, osterie e ristoranti – e la mancanza di agricoltori e mercati biologici accessibili.

Libri. Una introduzione. Stile di vita. Dieta. Benessere in generale:

The China Study by T. Colin Campbell PhD (un libro sulla salute, dieta e nutrizione incredibilmente importante e talvolta terrificante. Un cambio di gioco.)

The pH Miracle by Shelley Redford Young and Dr. Robert O. Young (da leggere con un po di scetticismo ma vi porterà sulla strada giusta).

Crazy Sexy Diet by Kris Carr (Kris, da quanto ho capito, ha dato vita ad un intero movimento… la sua storia può cambiare la tua vita).

Libri di cucina:

  • Crazy Sexy Kitchen by Kris Carr (con lo shef Chad Sarno)
  • Raw Food Kitchen by Dunja Gulin
  • 
The Oh She Glows Cookbook by Angela Liddon
  • Choosing Raw by Gena Hamshaw
  • The Wheatgrass Book by Dr. Ann Wigmore

Siti:

http://www.detoxinista.com (alcune delle migliori ricette che ho trovato fino ad ora dal paleo, senza grano, vegano, vegetariano e crudo. Anche un numero di ricette fantastiche per bambini. *Nota: I muffin piccanti di zucca- e le sue variazioni- moriresti per mangiarli) http://www.kriscarr.com  (ricette, consigli, suggerimenti e ispirazioni. E’ anche fantastica da seguire su facebook)

http://www.officinanaturae.com  (prodotti ecologici per la casa e cosmetici consegnati direttamente a casa vostra)

http://www.thisrawsomeveganlife.com (ricette vegane)

http://www.alkalinesisters.com (informazioni e ricette sulla dieta alkalina “basica”)

http://www.101cookbooks.com (uno dei miei siti di ricette preferiti di sempre- anche prima di questa pazza fase vegana.  Tutto è delizioso e i sito è ben fatto)

Strumenti: 

Frullatore (Classico KitchenAid ricevuto come regalo di nozze, insieme al KitchenAid Artisen Stand Mixer che uso per la cottura.)

Spremi-agrumi (Ho fatto un upgrade da una Centrifuga spremi-agrumi a una masticating juicer  e lo adoro. La pratica della spremitura in Italia è praticamente inesistente così c’è voluto un po’ per fare questa scelta, comparato con i tanti marchi, stili e tipologie in America). E’ una Hotpoint Ariston SJ4010 AXO comprato sul sito  http://www.euronics.it)

Spremi-agrumi Wheatgrass (Il mio è un Lexen comprato da http://www.amazon.it)

Essiccatore (il mio ultimo aquisto). (Ho ordinato un Excalibur (raccomandato da Kris Carr), essiccatore a 5 livelli da http://www.ukjuicers.com. Vendono anche i semi e una serie di altri elettrodomestici e prodotti. La consegna è gratuita per ordini superiori a 250£).

Supermercati Naturali “bio” e Negozi a Roma:

  • NaturaSi (catena di supermercati organici che vendono una grande varietà di verdure biologiche, materiali per cuocere, cibo pre-confezionato, oli, semi, cereali, spezie, prodotti cosmetici ecc.. Ci vado una volta alla settimana. http://www.naturasi.it )
  • La Capra Rampante (un altro supermercato organico con una serie di prodotti,  molti diversi rispetto a quelli che vende NaturaSi. Hanno anche prodotti ppena sfornati e una grande selezione di cosmetici organici e prodotti di bellezza. http://www.lacaprarampante.com)
  • Castroni (il più famoso supermercato internazionale di Roma, noto per i suo delizioso caffè e prodotti alimentari italiani ed esotici. E’ dove compro la maggior parte delle mie spezie, latte e olio di cocco, noci, datteri e semi. Ci sono molti punti vendita nelle varie parti della città.  http://www.castroni.it)
  • Per tutto il resto: amazon.co.uk (e talvolta  amazon.it). Ti salva la vita!!

Cosmetici Organici, Artigianali e Cura della Pelle e dei Capelli Consegna/Online:

Double B Tailored Beauty  http://www.tailoredbeauty.bio

Naturale, sicuro, sano, artigianale, ben confezionato, prodotti organici. Giuro da parte loro che FINALMENTE, il sito è pronto per gli ordini online e la consegna.

Frutta e Verdure (e altro) Organica a Consegna:

Zolle.it . Zolle è un servizio di consegna di prodotti freschi processati a Roma, che lavora con le piccole e medie fattorie organiche situate nella campagna vicino Roma (regione Lazio). Tutti i contadini interessati adottano dei metodi produttivi non-intensivi e rispettano il ciclo delle stagioni e le varietà dei prodotti regionali.

I prodotti includono: Frutta, verdura, uova, carne, vino, miele, formaggi, succhi di frutta, pane, marmellata e pasta. Ho un ordine fisso, consegnato una volta alla settimana alla mia porta di casa che contiene 7 varianti di verdure di stagione, 3 frutti, 2 formaggi e 6 uova per meno di 40 euro.

*Poi, stiamo parlando di Italia, no? Contattami per i consigli della pizza migliore nelle vicinanze e sarò felice di farlo. Tutto con moderazione. Anche l’edonismo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s